Come fare un e-commerce | yost.technology
In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login
yost.technology la piattaforma più evoluta di sempre
per creare e gestire siti internet

Come fare un e-commerce?

Se cerchi informazioni e idee per capire come fare un e-commerce sei nel posto giusto. Questo contenuto serve per dare delle basi, per far capire gli aspetti importanti della gestione e della realizzazione e solo dopo aver chiaro l'insieme, si valuterà come fare (o far fare) il proprio sito e-commerce.

Noi crediamo che ci siano cose che conviene far fare alla web agency, crediamo ci siano cose che dobbiamo saper fare in autonomia ma prima di tutto crediamo sia importante, per capire come fare un e-commerce, avere le idee chiare su aspetti tecnici, concettuali e strategici. Facciamoci un'idea di fondo prima di scegliere, cerchiamo di capire cosa è importante in un sito in generale e solo dopo valutiamo la realizzazione del sito.

Una cosa è capire come fare un e-commerce, un'altra è fare l'e-commerce ma resta un aspetto che dobbiamo cogliere: il sito è nostro e rappresenta il nostro lavoro, i nostri sacrifici, il nostro tempo e le nostre esperienze quindi dobbiamo sentirci rappresentati, dobbiamo essere orgogliosi del lavoro nel suo insieme perché il sito è la nostra voce nel web.

Più che capire come fare un e-commerce, cerchiamo di capire come fare un sito per la vendita on line che ci rappresenti e rappresenti quello che siamo.

yost.technology è la piattaforma che ti permette di realizzare e gestire un sito e-commerce.

Possiamo anche aggiungere che, con yost.technology, puoi fare un sito e-commerce in piena autonomia ma ci sono alcuni aspetti che devono essere considerati perché, se vogliamo informazioni su come fare un e-commerce, dobbiamo analizzare aspetti tecnici, aspetti concettuali e aspetti strategici nel loro insieme.

1) la parte tecnica deve essere curata e studiata, non scelta perché costa poco (perché molte web agency consigliano cms gratuiti e non prodotti fatti da loro?)

2) vendere on line non è facile né economico come si crede (un e-commerce, nel suo insieme, costa diverse migliaia di euro, non fermiamoci alla sola realizzazione o ai soli costi tecnici perché sono la parte meno importante e meno costosa)

3) serve competenza e serve, soprattutto, collaborazione tra chi vende e chi fa il sito (il chiavi in mano è meglio farlo nel restauto bagni, non nei siti che vogliono vendere on line)

Aspetti strategici per capire come fare un e-commerce

Un sito e-commerce è un sito che permette di vendere on line dei prodotti anche se, questo aspetto, spesso, sembra essere dimenticato.

Se un cliente arriva in negozio e chiede di un prodotto siamo pronti a dargli anche il più ovvio dettaglio; se facciamo un sito e-commerce questo aspetto comunicativo sembra non essere preso in considerazione.

Se cerchi informazioni e idee per capire come fare un e-commerce, ecco uno spunto: pensa sempre da cliente!

Che cosa si aspetta di trovare un cliente?

Un primo aspetto strategico da analizzare per fare un e-commerce è comunicativo, un e-commerce deve comunicare, deve colpire, deve mettere a proprio agio il cliente che cerca qualcosa e trova tutte le informazioni utili all'acquisto; dobbiamo infatti imparare a creare testi e immagini tali da far capire chi siamo e cosa facciamo, cosa proponiamo e a che condizioni a chiunque entri nel sito; l'ecommerce deve dare una concreta risposta rispetto alla domanda/ricerca che il cliente ha fatto.

Se parliamo di come fare un sito e-commerce, dobbiamo capire che deve essere chiaro il tipo di prodotto che proponiamo, devono essere chiare le condizioni di vendita, i tempi di spedizione, i tempi di realizzazione (nel caso siamo produttori) ed i costi di consegna. Taglie, materiale, misure speciali spesso mancano nei siti e questo è uno dei motivi per cui non si riesce a vendere!

Per fare un sito e-commerce serve partire da un progetto, serve capire che parte tecnica si usa, anche se per molti non sembra essere importante questo aspetto, serve scrivere dei contenuti e lasciare un margine di spesa importante anche per il lavoro del post messa in rete (social, mail marketing, pay per click a altre forme pubblicitarie).

Noi proponiamo come scelta, la piattaforma yost.technology perché è fatta da noi, quindi possiamo dare assistenza tecnica, ma anche perché è personalizzabile nel tempo quindi, in progress, possiamo arrivare a costruire un sito personalizzato in ogni aspetto.

Per fare un e-commerce, per capire come fare un sito e-commerce, dobbiamo avere una chiara visione d'insieme e non pensare solo agli aspetti tecnici, legali o concettuali. La forza di un e-commerce è la sua integrazione nell'azienda, aspetto che non sempre è capito o ben analizzato.

Perché diamo ampio spazio alla parte tecnica?

La parte tecnica per molte web agency è un semplice sistema gratuito (cms open source, vedi joomla, wordpress, drupal, presta shop) che si scarica e si istalla in uno spazio hosting, possibilmente (meglio se) economico; la parte tecnica per lo staff di yost.technology è il punto di partenza per costruire un sito e-commerce di successo.

  • Controllo del codice
  • Sicurezza
  • Personalizzazione
  • Assistenza tecnica

Abbiamo fatto investimenti importanti per proporre nel mercato yost.technology consapevoli che un'azienda che cerca di capire e approfondire come fare un e-commerce e volonterosa di fare un lavoro professionale deve trovare anche nella parte tecnica uno strumento di lavoro che permetta

  • ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)
  • professionalità, sito sicuro e veloce
  • indipendenza, per evitare perdite di tempo
  • nessun costo che non sia programmato (i cms gratuiti hanno costi costanti, non programmabili)

Siamo i realizzatori di yost.technology e siamo a proporre una soluzione che ha visto anni di lavoro per la realizzazione del progetto proprio perché si è cercato di mettere in evidenza una serie di caratteristiche tecniche che permettano all'azienda di iniziare spendendo poco, di non rischiare praticamente nulla (non abbiamo né vincoli di permanenza né penali nel caso si voglia sospendere il servizio) ma di avere una soluzione personalizzabile in ogni aspetto in caso di bisogno e di crescita.

Punto di forza di yost.technology è l'assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo quindi nessun costo di manutenzione straordinaria, nessun lavoro di aggiornamento perché fatto dallo staff e costi chiari per l'utilizzo della piattaforma.

Se cerchiamo di capire come fare un e-commerce, non facciamo l'errore di scegliere parti tecniche gratuite e investire mesi di lavoro per imparare ad usarle, cerchiamo piuttosto di capire come lavorare da un punto di vista strategico/concettuale cercando chiarezza su questioni che possiamo fare da soli e su aspetti che dobbiamo acquistare. Poi possiamo scegliere quanto è più idoneo alle nostre aspettative. yost.technology comprende anche una formazione iniziale per mettere chiunque nella condizione di usare la piattaforma al meglio, senza perdere troppo tempo.

come fare un sito e-commerce

Attenzione ai costi

Non parliamo tanto di soldi per la scelta perché yost.technology ha costi tecnici molto accessibili quindi può tranquillamente essere paragonato ai servizi open source visto che viene fornito già pronto per l'uso.

65 euro il dominio per il primo anno su vps dedicata (500 mb di spazio, 1 gb di traffico e 5 caselle di posta elettronica)

299 euro start up (399 se vogliamo anche l'opzione blog) per l'istallazione tecnica e una grafica di base (web.gestionesiti.it per la scelta con opzioni anche a pagamento)

  • 29 euro al mese se mettiamo in vendita fino a 30 prodotti
  • 59 euro al mese se mettiamo in vendita fino a 150 prodotti
  • 79 euro al mese se mettiamo in vendita fino a 300 prodotti
  • 129 euro al mese se vogliamo inserimenti senza limiti (il vincolo è nello spazio fisico del dominio ma con 99 euro anziché 65 abbiamo 2 gb e con 149 euro abbiamo 5 gb)

Piena autonomia e operativi in 24/48 dalla richiesta di attivazione e versamento dell'acconto. Prima di fare qualsiasi scelta, facciamo un prospetto ipotetico di 3/5 anni e facciamo bene i conti, non sempre quanto viene proposto come gratuito è tale. Aggiornamenti, assistenza tecnica e controlli di sicurezza con yost.technology sono sempre compresi nel prezzo.

Attenzione però ad un aspetto importante, perché se vogliamo capire come fare un e-commerce, dobbiamo aver subito chiaro che:

  • una cosa sono i costi tecnici,
  • una cosa sono i costi di realizzazione,
  • una cosa sono i costi per far conoscere il sito dopo averlo fatto.

I costi tecnici sono una parte dei costi del sito!

Come fare un e-commerce, alcune considerazioni

Cerchiamo di dare informazioni abbastanza approfondite perché capire come fare un e-commerce è un aspetto strategico importante ma saper scegliere un partner è ancora più importante. I costi sono molto distanti tra le varie proposte che si trovano on line e saper scegliere per chi si avvicina al mondo della vendita on line diventa davvero complesso.

Ecco perché se cerchi come fare un e-commerce devi capire che fare i testi, fare gli inserimenti, fare una strategia di successo, avere una presenza nei social o usare il mail marleting piuttosto che il ppc, è costoso. Il prezzo delle proposte ci indica da subito che tipo di partnership ci aspetta e un'azienda che propone un progetto completo con poche migliaia di euro, ci sta già dicendo che non è la scelta migliore. L'unico modo per essere certi della scelta, è la consapevolezza!

Seo o ppc, mail marketing piuttosto che altre strategie implicano consapevolezza e lungimiranza nella scelta. Se stai cercando di capire come fare un e-commerce, non avere fretta e leggi attentamente ogni informazione che trovi, scegliendo chi dimostra maggior consapevolezza e concretezza, poi valuta o tratta l'offerta economica.

Come fare un e-commerce ottimizzato per i motori di ricerca

Un importante aspetto da considerare, se vogliamo vendere on line, sono i clienti: come ci trovano? Diventa importante parlare, quindi, di come fare un e-commerce ottimizzato per i motori di ricerca perché diventa strategico farsi trovare proprio da chi cerca i nostri prodotti o servizi.

Parlare di come fare un e-commerce ottimizzato per i motori di ricerca, parlare di e-commerce SEO, non significa vendere di più come molti credono o vogliono far credere, ma arrivare solo a chi cerca un prodotto come il nostro o proprio il nostro.

Ecco che la parte tecnica e le strategie fanno la differenza, ecco che capire l'insieme ci permette di scegliere meglio e, soprattutto, il meglio: testi scritti con criterio per presentare noi, il prodotto e i servizi che offriamo il tutto associato ad una scelta tecnica adatta ci permette di avere maggiore visibilità naturale nei motori di ricerca: stiamo parlando della SEO.

Dobbiamo essere consapevoli che lavorare nel contesto seo, quindi motori di ricerca e visibilità non è facile, tanto meno se vogliamo farlo da soli, né è economico se lo facciamo fare ma dobbiamo esserne consapevoli prima di spendere.

Molte aziende non parlano di seo, di clienti, di visibilità, di strategie; molte web agency considerano per fare un ecommerce solo gli aspetti strutturali, fanno un preventivo chiedendo i testi ai clienti e facendo solo un lavoro di "manovalanza" per l'inserimento (a volte non si fanno nemmeno le correzioni ortografiche perché si fa un copia/incolla), testano la transazione, mandano una mail di conferma e consegnano il lavoro.

Se vogliamo capire come fare un e-commerce, non limitiamoci ad aspetti puramente tecnici, ovvi e scontati, ma cerchiamo di capire anche come farlo funzionare e come avere riscontro economico dall'investimento.

Cerchiamo di analizzare il tutto con una certa lungimiranza, non prendiamo paura del costo da sostenere nel medio lungo termine (un negozio fisico costerebbe molto di più) e facciamo chiarezza su chi fa cosa e come altrimenti i costi imprevisti supereranno di gran lunga i costi di realizzazione.

Non parliamo a caso di

  • progetto
  • scelta tecnica
  • contenuti
  • post messa in rete

sono passaggi obbligati per capire come fare un e-commerce e cerchiamo sempre di avere un linguaggio semplice proprio per creare maggior consapevolezza possibile.

E il ppc? Quanto ppc serve per far lavorare un sito e-commerce?

Un sito che vuole vendere on line deve prendere in considerazione anche il ppc, pagamento di click, ma deve farlo con molta attenzione perché il ppc può essere un investimento molto oneroso. Serve integrare un buon lavoro seo e serve fare delle campagne mirate per ogni singoo prodotto o servizio che si vende.

Il ppc è utile per affinare il lavoro seo perché ci aiuta a investire nelle parole più cercare dal cliente finale.

Torniamo su un aspetto delicato: i soldi, perché tutte queste considerazioni, viste nel loro insieme, devono farci capire perché amanzon o colossi di questa dimensione, spendono molte migliaia di euro al mese in pubblicità e personale specializzato per curare ogni dettaglio tecnico. Se fosse possibile vendere spendendo poco, perché loro investono molto?

Aspetti da evidenziare per capire come fare un sito e-commerce

Quanto stiamo descrivendo, lo schema sopra che consigliamo di seguire, le precisazioni tecniche, sono aspetti generici che vogliamo evidenziare per far capire come fare un sito e-commerce. Il fine di queste pagine non è solo quello di spiegare come potrebbe essere strutturato un sito ma piuttosto quello di creare consapevolezza perché troppo spesso sentiamo clienti che si avvicinano a noi con cautela perché pensano di non capire nulla di web quando, invece, fanno osservazioni molto logiche e veritiere. Hanno un sito che non funziona, ma non riescono ad avere un confronto perché non sono messi nella condizione ideale di lavorare con la web agency che tende a far notare quanto sono inesperti.

Ricordiamo sempre che prima di essere titolari di un'azienda, siamo navigatori, siamo clienti, siamo persone che usano il web quindi quando un sito non ci piace o non ci soddisfa come clienti, lo capiamo bene. La nostra poca esperienza tecnica, non ha nulla a che fare con quello che da clienti ci aspettiamo da un sito. Facciamo notare, inoltre, che questo aspetto è sempre argomento di studio, quindi è molto prezioso avere un confronto con chi non ha esperienza tecnica ma usa il web nel quotidiano!

Aspetti economici per capire come fare un sito e-commerce

Dobbiamo imparare a spendere bene, e questo è possibile solo se riusciamo a capire il giusto valore delle cose altrimenti anche spendere 2000 euro per un sito e-commerce potrebbe essere considerato eccessivo.

Diamo valore al progetto, capiamo a cosa serve farlo perché fare chiarezza nell'insieme, valutare cosa aspettarci ed in che tempi, capire la concorrenza, valutare che tipo di approccio avere, farsi un'idea di spesa sono aspetti fondamentali che dobbiamo fare prima di iniziare.

Dar valore alla stesura di un testo facendo chiarezza su come cambia un sito con testi ottimizzati rispetto ad un sito con testi fatti in casa ci permette di capire quanto nel suo insieme l'investimento deve essere consistente. La spesa generale deve essere capita per riuscire a dare il giusto valore all'investimento e per evitare di prendere in considerazione offerte palesemente sottocosto per essere di qualità.

Spesso si gioca sulla poca conoscenza del cliente che commissiona il lavoro quindi si cerca di fare quello che è più comodo "perché tanto lui non capisce". Questo atteggiamento porta il cliente a spendere male, ed essere sempre insoddisfatto, normale che poi si cercano altri punti di vista.

Se abbiamo un sito e non ci piace come è stato strutturato, significa semplicemente che non è stata seguita nessuna logica di realizzazione e non siamo stati adeguatamente coinvolti nel progetto. Sono tanti i fattori da considerare, e tra questi il budget ridotto è uno dei primi che ci viene in mente.

Imparando a capire come fare un sito e-commerce anche a livello teorico, possiamo capirne i costi ed i tempi di realizzazione perché se un sito è fatto con logica e seguendo un progetto è più facile possa funzionare!

Come fare un e-commerce?

  • progetto
  • scelta tecnica
  • contenuti
  • post messa in rete
Inserito il:31/03/2016 20:54:09
Ultimo Aggiornamento:05/12/2016 19:53:16

yost.technology

Il sistema più semplice ed intuitivo per creare e gestire siti internet professionali

amdweb_logo_foot.PNG virtualeitaliano.PNG lanewsletter-net.PNG faiconoscerelatuaazienda.it

In evidenza

yost.technology nasce come start up e diventa nel tempo un sito completamente personalizzato...
leggi..
Aspetti strategici per fare della vendita on line, un punto di forza aziendale...
leggi..
La web agency non dovrebbe essere un semplice fornitore, ma piuttosto un partner...
leggi..
yost.technology