Soluzioni tecniche per fare un sito
In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login
yost.technology la piattaforma più evoluta di sempre
per creare e gestire siti internet

Soluzioni tecniche per fare un sito

Sono tante le soluzioni tecniche per fare un sito che si trovano on line e sono tante le offerte economiche si che possono ricevere quando si sceglie di fare un sito aziendale per questo un'azienda ha il dovere di capire bene e aver chiaro cosa le viene proposto prima di scegliere.

Quando si parla di soluzioni tecniche per fare un sito si parla di

  • soluzioni gratuite
  • soluzioni in licenza
  • soluzioni personalizzate.

È abbastanza strano per un'azienda come la nostra, che ha investito anni in ricerca e sviluppo per trovare le migliori soluzioni tecniche per fare un sito, analizzare e confrontare il proprio lavoro con piattaforme gratuite ed è ancor più strano fare un confronto tra un prodotto ottimizzato e curato nel singolo dettaglio fornito con assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo e queste soluzioni che si scaricano gratuitamente e sono sempre un'incognita visto che hanno costante bisogno di assistenza.

Un cliente che decide di fare un sito, però, non può avere chiare le differenze tra le varie proposte e tanto meno si rende conto di cosa c'è dietro alla costruzione di un sito visto che, sempre più di frequente, si trovano proposte con pacchetti preconfezionati che partono anche da 199 euro tutto compreso.

In questa pagina di analisi vogliamo fare delle considerazioni che, da una parte possano aiutare chi è indeciso e, dall'altra, possano permettere di fare idealmente un prospetto economico nel medio lungo termine prendendo in considerazione proprio degli esempi concreti che abbiamo affrontato negli ultimi mesi.

Soluzioni tecniche per fare un sito gratuite (open source)

Vediamo, prima di tutto, cosa significa soluzioni tecniche per fare un sito gratuite (open source) perché molti clienti che vogliono un sito non hanno nessuna idea né tecnica né strategia sulla realizzazione. Le soluzioni open source sono idee e progetti gratuiti che permettono a tutti i avere un sito senza grandi pretese, alimentate da "volontati" che testano e sviluppano condividendo con tutti i loro risultati. Si studiano all'università per far capire ad un consulente di marketing che reale valore hanno (quando si sa fare una cosa si è in grado di capirne il valore) e per evitare di essere presi in giro quando si commissiona un sito. Il mercato, però, negli ultimi anni le ha sfruttate proprio per i costi irrisori e sono diventate di "moda". Ricordiamo ancora, quando sentiamo parlare di soluzioni tecniche per fare un sito gratuite (open source) stiamo parlando di parti tecniche per fare siti GRATUITE che in cambio di un costo irrisorio (l'ora di settaggio che serve per configurarle) chiedono molta assistenza e competenza.

Un aspetto dovrebbe far riflettere molto: non c'è un vero e proprio responsabile del progetto, c'è una comunità di persone, spesso poco coordinate che lavorano gratuitamente quindi ricordiamolo quando usiamo queste soluzioni per fini commerciali. Se succede qualcosa, se c'è qualche errore, se abbiamo qualche dubbio, non sempre possiamo avere una risposta e non sempre possiamo averla in tempi ragionevoli.

Quanto spendo tecnicamente per un sito in 5 anni?

Prima di scegliere, prima di spendere, prima di prendere qualsiasi decisione chiediamo alla web agency un prospetto economico di 5/8 anni per l'assistenza tecnica. Ovvio che modifiche o migliorie hanno costi a parte, (palese tentativo di spostate l'attenzione di ogni agenzia) ma solo per tenere il sito on line così com'è adesso, quanto si spende? Se vediamo un atteggiamento evasivo è normale, la web agency vuole spostare l'attenzione ad altri aspetti, ma non ci dice che ci sono costi importanti e ne è consapevole.

Le nostre esperienze parlano di accordi per tenere in piedi siti fatti con joomla a 3900 euro all'anno, altre perle sono per 300 euro al mese in cambio del sito in prima pagina cercandolo con il proprio nome, altre contratti parlano di 50 euro/mese per tenere aggiornato un sito in prestashop costato in partenza 5500 euro. Prima di spendere, serve avere le idee chiare.

Le soluzioni tecniche per fare un sito open source sono molto di moda perché non hanno costi per chi le usa (per chi fisicamente le lavora) ed una web agency può guadagnare bene soprattutto se chi chiede la realizzazione di un sito, è un cliente che non conosce molto il mondo di internet.

Open source = costi e questo è solo l'esperienza a farcelo dire!

Il codice sorgente si carica nel server o spazio hosting del cliente, non ci sono vincoli anzi, si sottolinea che il sito resta sempre e comunque del cliente, non ha costi fissi di manutenzione e si può intervenire in autonomia nella realizzazione.

Vediamo meglio, però, questi aspetti perché se da una parte è vero che il cliente potrebbe usare senza costi la piattaforma, è altrettanto riconosciuta l'esigenza di un controllo tecnico costante e di un buon monte ore di aggiornamenti quindi in realtà non è vero che usando le soluzioni gratuite il sito è del cliente e non è vero che il cliente non è obbligato a spendere nel tempo, anzi ci sono molte ore di assistenza da fare. Un altro aspetto che mai si spiega bene è la pesantezza della struttura, macchia che rende davvero lento il sito problema che si risolve spendendo altri soldi per soluzioni hosting più professionali.

Nella fase iniziale, nei primi mesi di messa in rete del sito non ci si rende conto di queste lacune ma appena si fa pubblicità o si cerca di lavorare nella seo, emergono tutte. Del resto, passateci l'esempio, andare in vacanza in un bel appartamento per risparmiare e non pensare che ogni giorno si deve bere e mangiare non è fare economia ma fare una scelta poco ponderata.

Prima di spendere dobbiamo perdere tempo per capire cosa è meglio fare per la nostra attività e dobbiamo avere una serie di consulenze disinteressate che non cercano di capire quanto possiamo spendere ma che piuttosto possano metterci nella condizione ideale di scegliere il meglio.

Possiamo non fare gli aggiornamenti di una soluzione tecnica open source?

No, non possiamo perché nel tempo il sito diventa obsoleto e potrebbe essere "attaccato". Del resto se non investiamo sulla sicurezza delle soluzioni tecniche per fare un sito, dobbiamo fare manutenzioni nel tempo e, se decidiamo di non preoccuparci di questi aspetti, in poco tempo il sito dovrà essere rifatto o verrà cancellato.

Sono aspetti noti e risaputi, ogni web agency è consapevole di queste "lacune" ma non ne parla prima di iniziare il lavoro perché è consapevole che il cliente potrebbe fare altre scelte. Perché non investire sulle soluzioni tecniche per fare un sito e avere costanti spese di manutenzione? Che poi, anche qui, dobbiamo fare un appunto perché in genere sentiamo aziende che hanno speso per fare il sito 5/8 mila euro tenendo presente che hanno dovuto, giustamente, fornire testi e immagini (già sistemate, tutte uguali e tutte scontornate altrimenti ci sono altri costi) e non hanno avuto nessun intervento seo né altre indicazioni per arrivare al cliente finale. Un intervento seo costa in media altri 5/6 mila euro, quindi alla fine, cosa hanno pagato?

Dalle nostre esperienze in 5 anni un sito su misura costa meno di un sito gratuito, per questo abbiamo fatto importanti investimenti e studiato nel dettaglio yost.technology. Oltre che poter offrire un servizio per fare siti, siamo in grado di dare un prospetto economico di 5/10 anni e di quantificare nel dettaglio ogni spesa tecnica, senza sorprese e senza imprevisti.

Perché sconsigliamo le soluzioni open source per fare un sito?

Sconsigliamo le soluzioni open source per fare un sito perché le abbiamo usate e le aspettative sono sempre state deluse. Quando abbiamo iniziato a fare siti abbiamo fatto lavoretti per amici e conoscenti, per fare esperienza ma ogni settimana c'erano da fare aggiornamenti e ogni settimana c'erano da risolvere problematiche tecniche legate alla poca compatibilità di plugin aggiuntivi con gli aggiornamenti stessi. Con che coraggio si chiede un compenso mensile al cliente che si è fidato di noi nella scelta? Con che coraggio si spiega al cliente che ogni settimana c'è una buona ora di lavoro per aggiornare il sito? A distanza di anni riteniamo che la soluzione open source, non sia nella maggior parte dei casi la scelta migliore.

Sconsigliamo le soluzioni open source per fare un sito perché costano più che una realizzazione su misura e se da una parte permettono di fare di tutto, dall'altra non tengono in considerazione l'unica cosa che conta, il visitatore finale perché salvo acquistare una soluzione hosting professionale che costa almeno 30 euro al mese, sono lenti, troppo lenti. Ma veramente spendiamo 30 euro al mese per un servizio professionale hosting senza investire nella parte tecnica?

Sconsigliamo le soluzioni open source per fare un sito perché sono soluzioni che non ci danno un totale controllo tecnico della piattaforma e ci mettono sempre in difficoltà nel caso di anomalie perché si dipende sempre da una comunità di persone che non sempre riscontra il problema e non sempre è disponibile a soluzioni veloci. Il sito è uno strumento di lavoro e non possiamo non averne controllo tecnico.

Una qualsiasi attività deve dipendere il più possibile da se stessa, dal suo personale e non può permettersi di dipendere da fattori esterni poco controllabili. Non da meno facciamo un'altra considerazione: perché i siti delle grosse aziende sono tutti siti personalizzati? Perché chi sceglie di investire nel web in modo serio, non le analizza nemmeno certe soluzioni? Pensiamo per un attimo al nostro lavoro, qualsiasi esso sia, e pensiamo che la concorrenza possa mettere nel mercato lo stesso nostro prodotto ad un prezzo 5 volte inferiore: cosa pensiamo? è davvero possibile? Quando vediamo offerte particolarmente basse qualcosa non torna!

Paradosso del web, poi, questa moda di proporre soluzioni gratuite che vengono fatta pagare più di un lavoro fatto su misura.

Vogliamo fare un sito?
Aspetti tecnico strategici

Costi per la realizzazione di un sito vetrina
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, tempi)
  • Scelta tecnica (costi, opportunità nel medio lungo termine)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno lavorare un sito)
Aspetti economici

Costi per la realizzazione di un sito vetrina | yost.technology
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimenti)
  • Costi grafici (desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come si fa trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Se qualcosa non è chiaro, non si parte, si approfondisce.

Budget: quanto possiamo spendere? Quanto vogliamo spendere? Perché se per fare un sito non abbiamo almeno 5 mila euro a disposizione, non iniziamo nemmeno. Non facciamoci illudere da offerte ridicole, un sito deve essere fatto, studiato nel dettaglio, avere una grafica ottimizzata per ogni tipo di apparecchio che lo può vedere e deve soprattutto essere trovato.

Un sito deve essere una parte di noi che mettiamo on line per tutte le persone che cercano i nostri servizi o prodotti e dobbiamo presentarci nel migliore dei modi. Se un cliente ci fa una domanda in negozio, cerchiamo sempre di dare una risposta gentile, concreta e chiara, stesso lavoro va fatto nel sito!

Attenzione, questo non significa contattare una qualsiasi web agency e sbandierare quanto possiamo spendere, ma significa investire del tempo per farci un'idea concreta e capire bene cosa serve e con che tempistiche serve investire. Ovvio che una web agency vuole fare tutto subito e incassare, per questo è importante avere consulenze obiettive. Un sito non costa in base a quanto possiamo spendere, un sito costa a prescindere quindi attenzione a come ci si pone con chiunque. Da non scartare mai il lavoro in progress, un po' alla volta!

Soluzioni tecniche per fare un sito: yost.technology

Anni di lavoro, studio, progettazione e testing ci permettono di proporre yost.technology come un punto di partenza per realizzare un progetto aziendale che diventa nel tempo, "su misura".

Dietro ad un semplice concetto di cms (content management system), gestore di contenuti, si nasconde un concentrato di idee e soluzioni per le diverse esigenze di ogni azienda. Proponiamo con yost.technology uno start up completo (non servono plugin opzionali per funzionare, ci possono essere delle personalizzazioni ma sono specifiche richieste dell'azienda) che permette di realizzare un sito vetrina (come questo) fino ad arrivare ad un sito e-commerce.

Possiamo integrare nel tempo un gestionale clienti per realizzare le più sottili e performanti strategie di direct marketing analizzando chi compera, cosa compera, con che scadenza compera o possiamo integrare sistemi per la fatturazione carte fedeltà o l'opzione commenti.

yost.technology è evoluzione pura perché in primis ha un costo chiaro per lo start up e, non da meno, ha nei canoni, già definiti, tutta l'assistenza tecnica e servizio hosting che permettono al sito di essere sempre performante.

Un sito vetrina costa 299 euro all'anno, un sito e-commerce ha costi mensili che partono da 29 euro. Attenzione ai costi, leggiamo bene la proposta perché con meno di 1000 euro possiamo avere on line un sito e-commerce tecnicamente professionale e lavorare nel tempo con contenuti di qualità, immagini, seo e tutto quello che serve per rendere l'insieme professionale; con circa 500 euro mettiamo on line un sito vetrina.

Cosa differenzia yost.technology da altre soluzioni tecniche per fare un sito?

In primis il servizio, perché yost.technology è un servizio tecnico che non ha vincoli e questo aspetto ci preme sottolinearlo perché è sinonimo di trasparenza. Se non piace non ci sono problemi né penali, si sospende semplicemente comunicando allo staff la decisione.

Assistenza tecnica sempre compresa nel prezzo quindi attacchi hacker, anomalie e aggiornamenti sono sempre compresi nel prezzo con in più la possibilià di avere con costi da definire di volta in volta, ogni tipo di personalizzazione tecnica. Non proponiamo un progetto che fa di tutto, proponiamo un progetto come servizio che fa quanto ci serve realmente all'azienda e abbiamo sempre uno staff a disposizione per le nostre esigenze.

Nessun costo imprevisto, nessuna sorpresa perché il servizio è assistito.

Inserito il:16/09/2016 07:50:33
Ultimo Aggiornamento:03/12/2018 12:08:34

yost.technology

Il sistema più semplice ed intuitivo per creare e gestire siti internet professionali

amdweb_logo_foot.PNG virtualeitaliano.PNG lanewsletter-net.PNG faiconoscerelatuaazienda.it
yost.technology