Quanto costa realmente vendere on line?
In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login
yost.technology la piattaforma più evoluta di sempre
per creare e gestire siti internet

Quanto costa realmente vendere on line?

Bella domanda, quanto costa realmente vendere on line? se cerchiamo on line troviamo soluzioni e-commerce a 49 euro all'anno e questo senza dubbio fa molto riflettere. Se si chiede un preventivo per un sito che permette di vendere si oscilla da qualche migliaio di euro fino ad arrivare a cifre molto impegnative. Cosa differenzia un preventivo dall'altro?  Se un'azienda decide di investire nel web che budget deve stanziare, realmente, per avere riscontro?

Il nostro ragionamento vuole essere molto ampio e svincolato da proposte dirette per vendere on line per creare la giusta consapevolezza in chi desidera informazioni reali per fare uninvestimento redditizio.

Bisogna creare maggior consapevolezza per aiutare le pmi ad investire con caparbietà e in prospettiva, evitando slogan facili e poco veritieri. Serve leggere, serve informarsi, serve approfondire perché per capire quanto costa realmente vendere on line, si deve imparare a dare il giusto valore alle cose e non basare un prospetto di spesa su numeri improbabili.

Il web è un ramo d'azienda e se in tal campo si vuole essere protagonisti è doveroso capire come sfruttarlo al meglio, investendo il giusto, nel tempo. Se facciamo un gioco al ribasso, rischiamo solo di spendere male e rimanere anonimi.

Un negozio o un locale anche in affitto d'azienda hanno costi mensili di qualche migliaio di euro, come possiamo fare un sito con poche centinaia?

Aspetti tecnico strategici

Costi per la realizzazione di un sito vetrina
  • Progetto iniziale (obiettivi, aspettative, tempi)
  • Scelta tecnica (costi, opportunità nel medio lungo termine)
  • Realizzazione contenuti (Progetto comunicativo, progetto redazionale e stesura testi)
  • Post messa in rete (tutti gli aspetti che fanno lavorare un sito)
Aspetti economici

Costi per la realizzazione di un sito vetrina | yost.technology
  • Costi tecnici (piattaforma, dominio, certificati, personalizzazioni e assistenza)
  • Costi realizzativi (progetti, foto, inserimenti)
  • Costi grafici (desktop, mobile, immagine coordinata)
  • Costi pubblicitari (come si fa trovare il sito? ppc, social, seo, mail marketing?)

Ecco la base per una guida che proponiamo per far capire cosa serve e quanto è importante nell'insieme ogni ingrediente. Scopriremo con la consapevolezza che un sito e-commerce costa almeno 2000 euro al mese se vogliamo fare uno start up che possa essere utile all'azienda, il resto sono solo spese.

I prezzi tecnici di yost.technology

Vendere on line con yost.technology costa 65 euro all'anno di dominio e 299 euro di start up, con questi costi si istalla la piattaforma con una grafica di base e un canone mensile che varia dal numero di prodotti che si mettono nello store: 29 euro fino a 30 prodotti, 59 euro fino a 150 prodotti, 79 euro fino a 300 prodotti, 129 euro "N" prodotti.

Se si cerca di capire quanto costa realmente vendere on line, questi prezzi sono davvero un punto di partenza tecnico perché non comprendono una serie di servizi fondamentali per la vendita on line come:

  • l'inserimento dei prodotti
  • l'analsi della concorrenza
  • l'analisi dei prezzi
  • la seo
  • campagne pubblicitarie
  • grafiche personalizzate
  • presenza nei social
  • newsletter e strategie per raccogliere indirizzi
  • gestione ordini e spedizioni
  • gestione resi e rapporto con i clienti
  • accordi commerciali vari
  • autorizzazioni a vendere

Quanto costa realmente vendere on line?

È importante imparare a dividere tutti gli aspetti che caratterizzano la vendita on line

  • costi tecnici (la struttura tecnica)
  • costi realizzativi (inserimento prodotti, testi, grafica)
  • costi post messa in rete (tutte le strategie necessarie per arrivare a nuovi clienti)

Provando a dare un valore ad ogni voce, si fa molto presto a raggiungere qualche migliaio di euro al mese di investimento e ragionando sul singolo dettaglio si fa presto a capire quanto possono essere fuorvianti le offerte che si trovano on line.

Si prenda l'inserimento dei prodotti, per fare un esempio, la prima voce: serve lavorare in media almeno 30 minuti per fare una buona descrizione del prodotto, inserendo foto, prezzi, eventuali taglie e varianti, partendo dal presupposto che il prodotto si deve conoscere per descriverlo bene e non dire inesattezze o banalità. Se uno store mette on line 50 prodotti, sono almeno 20 ore di lavoro ragionando in difetto che, ad un costo medio aziendale di 40 euro l'ora, (crediamo che siano poche le aziende che lavorano a 40 euro l'ora se vogliono stare aperte in Italia), sono circa 800 euro e parliamo solo di inserimento prodotti.

L'analisi della concorrenza implica confronti e competenza ed è un lavoro che si deve fare costantemente vista la velocità con cui il web si propaga e, se non c'è personale interno stipendiato, bisogna organizzarsi con personale esterno a costi medi di 500 euro al mese per un report dettagliato e per un'analisi concorrenziale; prezzi, seo, campagne pubblicitarie, sconti, promozioni sono lavori fondamentali se vuole che il sito e-commerce sia un sito di successo e la gestione di questi aspetti ha costi importanti perché in primis implica competenza e, non da meno, implica progetti a medio lungo termine. Parliamo almeno di 1500 euro al mese.

La grafica stessa, se fatta su misura ha costi medi di 3000/3500 euro anche se si trovano on line software che generano grafiche a random in pochi secondi (chiedete ad un grafico VERO cosa ne pensa!).

Sono considerazioni fondamentali per capire quanto costa realmente vendere on line perché altrimenti si rischia di iniziare un progetto e finanziarne nel tempo degli aspetti che non si è mai pensato prima di prendere in considerazione. La vendita on line è molto particolare e la concorrenza è preparata ed agguerrita, visto che amazon stesso spende al mese diversi milioni di euro per farsi trovare, senza calcolare gli investimenti costanti nel sito e nelle sue migliorie. Avete letto bene, parliamo di milioni di dollari, non migliaia.

Per fare un sito per vendere on line, si deve capire prima di spendere quanto costa realmente vendere on line.

Costi, tempi e prospettive per la vendita on line, da dove partire?

Noi consigliamo sempre di partire da un progetto, da un progetto che contenga un po' tutto quello che ci si aspetta e si vuole realizzare con il sito. Ovvio che partendo da zero sono davvero tanti gli aspetti da analizzare, ma pian piano bisogna entrare nell'argomento, perché avere il controllo generale è un primo aspetto da non sottovalutare.

La consapevolezza permette di non fidarsi, ma constatare con mano quanto un consulente o un'azienda dice. Chi lavora con la seo a cifre stracciate, nasconde qualcosa perché la seo è una filosofia di lavoro che permette di essere trovati da nuovi clienti che cercano on line quanto viene proposto dalle singole aziende.

L'aspetto pubblicitario che sia con il ppc, con il mail marketing, con altri canali è un aspetto che ha costi importanti e devono essere integrati nel sistema per evitare spese folli senza ritorni concreti.

  • Progetto
  • scelta tecnica
  • contenuti
  • post messa in rete

ecco i punti da toccare nella realizzazione del sito e nella realizzazione del progetto di marketing, che vanno affiancati, per arrivare a nuovi clienti.

Noi diamo spazio anche agli aspetti tecnici perché purtroppo, on line, si trovano tante soluzioni gratuite che all'inizio sembrano essere miracolose, ma presentano nel tempo tutti i limiti a partire proprio dai costi di gestione che sono impegnativi e, soprattutto, obbligati perché queste soluzioni devono essere costantemente aggiornate.

Iniziare a capire cosa differenzia una parte tecnica professionale da una parte tecnica gratuita permette di capire meglio quanto costa realmente vendere on line e cosa è possibile fare con un sito che sia strumento di lavoro.

Per molte aziende fare un sito per la vendita on line o parlare di quanto costa realmente vendere on line significa solo fare il sito, mettere on line il tutto (testi forniti, descrizioni e foto fatte dall'azienda) e aspettare clienti, ma questo è solo un aspetto tecnico che non porta a nulla perché un cliente trova già tutto quello che cerca in pochi click, non serve il nostro sito per comprare. Per vendere on line serve piuttosto un sito che si presenti in modo migliore rispetto agli altri, che si distingua dalla concorrenza con prezzi chiari, tempi chiari, modalità di acquisto chiare, tenendo sempre presente che amazon prime implica spedizioni gratuite e tempi di consegna in 24 ore.

Gli aspetti seo di un sito e-commerce...

Parlare di aspetti seo del sito, significa capire meglio quanto costa realmente vendere on line, perché parlare di seo significa avere un approccio molto proiettato al cliente. Per tante web agency la seo è farsi trovare, per noi la seo è presentare i prodotti o servizi in modo esaustivo e chiaro, con terminologie tecniche ma facili da capire e solo dopo arriva la visibilità nei motori di ricerca. Lavorare in ottica seo non è avere maggior visibilità ma, piuttosto, avere maggior rispetto per il cliente che apprezza e segnala a google con temi di permanenza lunghi, la qualità del sito. Un cliente che deve spendere sta attento ai dettagli, un cliente interessato legge e si informa, un cliente superficiale e poco interessato gironzola, critica e non compra.

Noi da clienti, spendiamo senza leggere? Spendiamo senza capire se e quando un negozio spedisce? Non guardiamo eventuali recensioni o consigli? Tra i costi reali di un sito e-commerce sono considerare tutti gli aspetti appena elencati e c'è sempre prestare attenzione a ogni pagina che si pubblica.

Per andare nel concreto si parta dal presupposto che vendere on line ha costi mensili di qualche migliaio di euro, sempre si voglia fare un progetto importante e averne la consapevolezza prima di spendere permette di fare tutte le considerazioni del caso (se costasse poco vendere on line, perché le grosse aziende spenderebbero così tanto?).

Inserito il:04/07/2016 12:22:37
Ultimo Aggiornamento:24/05/2018 10:49:26

yost.technology

Il sistema più semplice ed intuitivo per creare e gestire siti internet professionali

amdweb_logo_foot.PNG virtualeitaliano.PNG lanewsletter-net.PNG faiconoscerelatuaazienda.it

In evidenza

Abbiamo chiaro come scegliere a chi affidare il business aziendale nel web?
leggi..
Si è mai pensato di fare un calcolo dei costi tecnici di un sito nel medio lungo termine?
leggi..
yost.technology