È vero che un cliente nel sito non legge?
In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri clienti.
Cliccando sul link "Informazioni" qui di fianco, puoi trovare le informazioni per disattivare l' installazione dei cookies,ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente.Informazioni
Continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy. [OK]
Benvenuto login
yost.technology la piattaforma più evoluta di sempre
per creare e gestire siti internet

È vero che un cliente nel sito non legge?

La questione testi è una questione sempre aperta e sempre dibattuta con molte interpretazioni differenti ma dire che un cliente non legge quanto scritto in un sito, è un azzardo pericoloso. Sentiamo spesso clienti che non vogliono testi elaborati, che non vogliono investire nei testi perché "tanto nessuno legge su internet, se vogliono chiamano" ma i dati e le esperienze dicono tutto il contrario: un cliente interessato, legge e cerca, con molta attenzione, di approfondire quanto scritto nelle pagine che trova.

Un cliente che cerca qualcosa e non trova testi esaustivi o comunque indicazioni chiare, esce dal sito e cerca altrove (ecco il concetto di rimbalzo, un cliente entra in un sito e ci esce subito senza interagire).

Un cliente non legge quando non è interessato o quando trova siti (in genere grazie a strategie di ppc poco curate) con i quali non ha alcuna intenzione di interagire.

Non ci si inventa nulla, ovvio, ma si analizzano dati e si cercano feedback diretti attraverso contatti o attraverso clienti e clienti di clienti.

Se le indicazioni non sono chiarissime e arrivano mail per chiedere spiegazioni, se ci sono palesi errori di battitura ed il cliente li segnala, se si ricevono ordini con segnalazioni di imperfezioni sulle note, significa solo che il cliente legge, presta attenzione e cerca di capire con chi ha a che fare.

Come ci comportiamo noi, quando navighiamo?

Un altro esempio da seguire possiamo essere noi stessi, prima di tutto clienti che sfruttano il web: veramente guardiamo in un sito solo le figure? Veramente cerchiamo qualcosa e non leggiamo nulla? Facciamo acquisti senza capire cosa comperiamo?

Sono considerazioni molto "strane" e spesso, quando sono fatte con clienti che partono dal presupposto che un visitatore non ama leggere, portano a tutt'altre conclusioni. Se si pensa che il testo è l'unica opportunità di comunicare con il cliente, si arriva a capire l'importanza del testo sotto almeno 2 aspetti:

  • un cliente non può trovare in maniera naturale un sito senza testi quindi si parla di seo come strumento strategico per arrivare a nuovi clienti e si parla di clienti interessati
  • un cliente non interagisce con un sito senza testi, noi per primi ne siamo l'esempio

È vero che un cliente non legge quanto scritto in un sito?

Si possono fare tanti esempi, si possono scrivere pagine e pagine ma non è vero che un cliente non legge quanto scritto in un sito. Chi sostiene il contrario vuole solo fare un sito, senza lavorare per incassare velocemente la sua parcella, ma strategicamente fa un sito inutile.

Inserito il:23/01/2017 09:09:50
Ultimo Aggiornamento:23/01/2017 11:02:39

yost.technology

Il sistema più semplice ed intuitivo per creare e gestire siti internet professionali

amdweb_logo_foot.PNG virtualeitaliano.PNG lanewsletter-net.PNG faiconoscerelatuaazienda.it
yost.technology